Viaggi in aereo: stop alla mascherina

L’annuncio è arrivato mercoledì come «un grosso passo verso la normalizzazione dei viaggi in aereo, sia per i passeggeri che per i dipendenti delle compagnie aeree»


11 Maggio 2022

L’Agenzia dell’Unione Europea per la Sicurezza Aerea (EASA) ha comunicato che dal 16 maggio non si dovrà più indossare la mascherina negli aeroporti all’interno dell’Unione Europea.

La decisione è stata presa insieme al Centro Europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC).

L’annuncio è arrivato mercoledì come «un grosso passo verso la normalizzazione dei viaggi in aereo, sia per i passeggeri che per i dipendenti delle compagnie aeree».

Nonostante ciò, durante il viaggio in aereo potrà comunque essere richiesto di indossare una mascherina, se nel paese di partenza vige ancora l’obbligo.

La EASA e gli ECDC, in un comunicato stampa, hanno detto che tale allentamento delle restrizioni è possibile grazie al netto miglioramento degli ultimi mesi della situazione epidemiologica. In particolare, si sono riferiti all’alto tasso di vaccinazione e ai livelli di immunità raggiunti negli ultimi mesi.

EASA raccomanda di indossare comunque una mascherina nei casi in cui si abbia la necessità di tossire o starnutire «per rassicurare gli altri passeggeri a bordo».

Qui il comunicato di EASA ed ECDC.