L’uomo è stato creato da una civiltà extraterrestre?

Perché nella mitologia della maggior parte delle civiltà umane è sempre presente l’immagine degli dei che scendono dal cielo? Che cosa ricordano le strane raffigurazioni rupestri di uomini che indossano bizzarri copricapi?


10 Maggio 2022

La Terra è stata il laboratorio degli extraterrestri?

La Terra è stata un grande laboratorio, in cui gli esseri umani rappresentano il prodotto finale degli esperimenti condotti dagli extraterrestri? Questo è ciò che alcuni ipotizzano, basandosi su una chiave di lettura differente di miti e leggende.

Secondo lo svizzero Erich Von Däniken, i miti e le leggende del nostro passato più remoto andrebbero presi alla lettera. Per esempio, perché nella mitologia della maggior parte delle civiltà umane è sempre presente l’immagine degli dèi che scendono dal cielo? Che cosa ricordano le strane raffigurazioni rupestri di uomini che indossano bizzarri copricapi?

Per Erich Von Däniken, questi sarebbero visitatori extraterrestri, vestiti con tute spaziali e antenne. La tesi a sostegno di questa idea è il tempo breve (300.000 anni) in cui il cervello dell’Homo Sapiens ha impiegato per raggiungere un livello di complessità che nessun altro organismo è riuscito a raggiungere in centinaia di milioni di anni.

Gli alieni, secondo Von Däniken, stabilirono delle regole molto rigide per assicurarsi che la razza creata da loro rimanesse completamente pura. Dunque, eliminarono tutti quelli che deludevano le loro aspettative: questi umani venivano considerati come dèi.

La storia dell’antichità è la storia dei rapporti tra uomini ed extraterrestri

La storia dell’antichità sarebbe la storia dei rapporti tra gli uomini antichi ed extraterrestri. Un tempo vivevano tutti insieme. Ma a causa di una grave violazione delle leggi da parte degli uomini, l’amicizia finì e gli extraterrestri tornarono nello spazio, lasciando gli umani al loro destino.

A questa separazione si ispirano le storie di Adamo ed Eva e di Prometeo, che rubò il fuoco agli dèi per donarlo agli uomini. Anche la leggenda di Atlantide racconta, in forma di favola, la stessa storia.

Un’altra variante della teoria di Von Däniken è quella di Zecharia Sitchin, che ha reinterpretato antichi testi sumeri e mediorientali. Sitchin ha ipotizzano che gli dei delle culture mesopotamiche fossero extraterrestri, provenienti dal pianeta Nibiru. Pianeta che orbita intorno al nostro Sole.

Gli extraterrestri arrivarono sul nostro pianeta per cercare minerali e oro. Ma di materiale ne serviva parecchio: quindi decisero di creare manodopera a costo zero. Incrociarono l’Homo Erectus con la propria razza e crearono l’Homo Sapiens.

Cosa dice la scienza

Ma qual è l’opinione della comunità scientifica? Per William H. Stiebing, professore di Storia dell’Università di New Orleans, «Il problema principale di autori come Von Däniken è che il loro approccio è estremamente soggettivo. Si limitano a descrivere l’impressione che ricevono da un brano della Bibbia o da una statuetta, stimolando così idee e domande. Ma subito dopo queste impressioni sono trattate alla stregua di fatti accertati».

«Sebbene descriva immagini reali, queste immagini fanno parte di una cultura a lui estranea. Senza una conoscenza dei contesti religiosi, artistici o storici dei disegni e delle raffigurazioni nell’ambito delle culture che le hanno prodotte, le descrizioni fornite da Von Däniken ci dicono molto più quanto è nella sua testa piuttosto che in quella degli antichi artisti che la produssero».