Il vaccino nasale contro il Covid

I vaccini contro il coronavirus del futuro, molto probabilmente saranno sotto forma di spray nasale. Si potranno quindi assumere a casa, senza particolari precauzioni


18 Maggio 2022

I vaccini contro il coronavirus del futuro, molto probabilmente saranno sotto forma di spray nasale. Si potranno quindi assumere a casa, senza particolari precauzioni.

Sul vaccino spray stanno lavorando molte aziende. Alcune sono già arrivate all’ultima fase di sperimentazione clinica, ovvero quella su grandi numeri di pazienti. Questo tipo di somministrazione non richiede particolari condizioni di immagazzinamento e assunzione, ed è vantaggiosa se ragioniamo in ottica di campagne vaccinali.

Sempre più studi dimostrano che l’immunità che passa dalle mucose nasali è più efficiente e duratura rispetto a quella che passa tramite tessuto muscolare. Questo tipo di immunità, chiamata “mucosale”, potrebbe evitare qualsiasi infezione di gola, bronchi e polmoni, evitando la possibilità che il virus si annidi in altri organi.

Lo stimolo nasale produce in maniera maggiore le IgA (immunoglobuline A), mentre lo stimolo sistemico dei vaccini “tradizionali” produce IgG. Le IgA forniscono una protezione maggiore, locale e sistemica.