Covid, i dati settimanali

In Sardegna e Veneto la crescita è molto superiore alla media


Covid, i dati settimanali

8 Novembre 2021

Contagi ancora in aumento, ma la crescita rallenta: +17%

Per due settimane consecutive era stata del 32%. Alcune Regioni hanno numeri in calo mentre in Sardegna e Veneto la crescita è molto superiore alla media. Aumentano i ricoveri ma con un tasso inferiore a quello dei contagi, nessuna Regione rischia il giallo.


I contagi crescono ma in modo molto meno accentuato rispetto alle ultime due settimane. E’ presto per dire che la curva è destinata a stabilizzarsi ma il rallentamento c’è e nei prossimi giorni si comprenderà la sua vera portata. Nell’ultima settimana in Italia sono stati trovati 36.095 cittadini positivi al coronavirus contro i 30.792 del periodo compreso tra il 25 e il 31 ottobre. L’aumento è del 17,2%, cioè molto inferiore del 32,1% e del 32,3% registrati nelle due settimane precedenti. Il numero dei tamponi è calato ma leggermente, passando da 3 milioni e 202mila a 3 milioni e 87mila, quindi non può giustificare la differenza tra i numeri.

Già nel monitoraggio di venerdì scorso della Cabina di regia si intuiva che l’andamento della crescita non sarebbe stato esponenziale. L’Rt della passata settimana era 1,15 e quello “aumentato”, cioè atteso per questa, è dell’1,21 quindi non troppo superiore. Grazie alla vaccinazione quindi i dati peggiorano ma non si sta ripetendo l’andamento di altri Paesi dove la campagna è molto più indietro rispetto a quella italiana, che ha raggiunto con una dose l’86,5% degli over 12.

Leggi l’articolo completo su La Repubblica