Anche la Finlandia vuole entrare nella NATO

La presa di posizione lascia intendere che i prossimi passi saranno decisamente rapidi


12 Maggio 2022

Sanna Marin, la prima ministra della Finlandia, e il presidente Sauli Niinistö hanno fatto sapere, con un comunicato congiunto, la loro posizione favorevole nei confronti dell’ingresso del paese nella NATO. Hanno scritto che «la Finlandia deve fare richiesta per entrare nella NATO il prima possibile».

È una decisione non ancora definitiva. Tuttavia, la presa di posizione lascia intendere che i prossimi passi saranno decisamente rapidi. È già stato concluso il grosso dei negoziati: il Partito Socialdemocratico di Marin dovrà dare l’assenso sulla questione entro questo sabato.

Domenica si esprimerà la coalizione del governo, composta da cinque partiti. È previsto il voto parlamentare per il fine settimana, per rendere definitiva la decisione.

La Finlandia ha mantenuto per decenni una posizione neutrale tra Russia e Occidente. Anzi, si era parlato addirittura di “finlandizzazione” come modello da adottare in Ucraina. Ma l’invasione della Russia ha cambiato ogni prospettiva, aumentando il sostegno per la NATO da parte della popolazione finlandese.

Anche la Svezia potrebbe annunciare il suo ingresso nell’Alleanza.

La Finlandia conta 5,5 milioni di abitanti, e condivide un confine di 1.340 chilometri con la Russia. Il risultato è l’opposto di quello che il presidente russo Putin si era imposto con l’invasione in Ucraina, cominciata per tenere la NATO lontana dai confini con la Russia.